Plantari per piedi, perché usarli?

Quando si torna a casa dopo una stancante giornata trascorsa fuori, si potrebbero avvertire piccoli o grandi fastidi al piede. In questi casi è bene scegliere un supporto in grado di alleviare il dolore, prevenire eventuali disturbi ben più gravi, evitando complicazioni che potrebbero danneggiare il piede, la schiena e la postura.

Nel corso del tempo anche un piccolo dolore al piede, apparso sporadicamente e in determinate giornate, potrebbe trasformarsi in disturbi come tallonite, sperone calcaneare, tendinite o fascite plantare

Se avverti un lieve fastidio al piede, non attendere che la situazione si complichi: scegli un rimedio efficace, semplice da utilizzare ed estremamente comodo. A cosa ci riferiamo? Ai plantari, naturalmente! In questo approfondimento scopriamo perché usare un plantare ortopedico e quali sono i suoi vantaggi.

La scarpa non basta, da sola? 

Scegliere un modello di scarpe di qualità permette di ridurre il disagio avvertito dal piede durante la giornata. La scarpa protegge il piede dagli urti e dalle sollecitazioni, favorendo un buon appoggio, ma non è sufficiente a prevenire le problematiche che colpiscono i piedi. 

Per evitare disturbi di grave intensità, che possono addirittura arrivare a limitare la capacità di movimento, è bene usare un plantare ortopedico. Ciò per almeno 7 ottime ragioni! Scopriamole.

Prevenire è meglio che curare

Indossare i plantari permette di prevenire i futuri problemi al piede, dalla tendinite alla tallonite, passando inoltre per la fascite plantare e l’alluce valgo. Tutti questi disturbi, se non curati adeguatamente, possono comportare dolori molto acuti sino a compromettere la mobilità della persona. 

Massimo comfort tutta la giornata

I plantari per talloni riducono sensibilmente la sensazione di gonfiore, debolezza e il dolore al piede, rendendo la camminata molto più confortevole anche per molte ore al giorno. I plantari ortopedici, grazie alla loro capacità ammortizzante, assicurano una comodità senza paragoni al piede. 

Addio mal di schiena

Se il piede appoggia in modo scorretto sul terreno, ciò si tradurrà in problematiche al piede, al ginocchio e lungo tutta la colonna vertebrale. L’appoggio scorretto è la principale causa di dolori e alterazioni come mal di schiena, sciatalgia e cefalea. Indossare un plantare riduce questi fastidi, in quanto supporta costantemente il piede in fase di appoggio. 

Per una postura migliore

Quando costretto all’interno della calzatura, il piede modifica la sua struttura e ciò si trasforma in una variazione della postura. Grazie ai plantari sarà possibile guidare il piede all’interno della scarpa, favorendo il corretto appoggio e una postura ben equilibrata. 

Utili durante lo sport

I plantari sono particolarmente utili durante l’attività sportiva, soprattutto quando si pratica la corsa, il tennis o il calcio. Gli arti inferiori, esposti a sollecitazioni forti, rischiano di essere sovraccaricati e di essere, quindi, soggetti a infiammazioni o degenerazioni. Il plantare ortopedico riduce il rischio di infortunio.

Risolvono patologie esistenti

Oltre a prevenire le manifestazioni dolorose, il plantare per piede già compromesso risulta estremamente utile nel combattere dolori e patologie esistenti. Il plantare ortopedico viene spesso utilizzato nel trattamento di:

  • tendiniti;
  • talloniti; 
  • dita a martello;
  • neuroma di Morton;
  • alluce valgo;
  • spina calcaneare; 
  • fascite plantare;
  • metatarsalgia.