Come scegliere il plantare per la tallonite

Le talloniti, le fasciti plantari e le infiammazioni dell’arco plantare in generale colpiscono una grande fetta della popolazione italiana. Queste problematiche, pur non essendo particolarmente gravi, devono essere trattate adeguatamente e mai prese alla leggera.

Le infiammazioni dell’arco plantare possono provocare dolori anche molto intensi, che vanno a minare ogni aspetto della vita della persona, riducendone la serenità e l’autonomia. Anche per questo diviene fondamentale sapere come scegliere il plantare per la tallonite più adatto alle proprie esigenze. 

Tallonite: sintomi e fasi dell’infiammazione

Il principale sintomo della tallonite è un intenso dolore al tallone. Il dolore può essere localizzato sotto oppure dietro al tallone, a seconda del tipo di infiammazione. Il dolore può essere acuto o graduale, in fase iniziale oppure cronico.

Per poter scegliere le solette per la tallonite più indicate, è bene comprendere innanzitutto quale fase del disturbo sta vivendo il paziente. La tallonite, infatti, può essere:

  • in fase acuta, ovvero il frangente durante il quale il dolore raggiunge il suo apice;
  • trattata seguendo un programma di fisioterapia alternato al riposo. Anche in questa fase è importante utilizzare il giusto plantare per tallonite;
  • in fase riabilitativa. A seguito di un ciclo di fisioterapia, il piede ha bisogno di un supporto specifico per recuperare completamente le sue funzionalità. 

Tallonite: rimedi contro il dolore al tallone

È bene sapere che tutte le infiammazioni dell’arco plantare devono essere trattate in modo adeguato, essendo il piede una zona fondamentale del corpo. In caso di dolore al tallone, è innanzitutto importante stare il più possibile a riposo. Occorrerà evitare lunghe camminate o sforzi eccessivi, che potrebbero sottoporre a stress i tendini. 

Gli impacchi di ghiaccio possono alleviare il dolore al tallone. Nonostante il riposo sia indispensabile per l’adeguato trattamento della tallonite, esso non rappresenta una vera e propria cura. Bisognerà scegliere calzature specifiche, in grado di supportare i tendini nel processo di recupero dell’elasticità. Le solette per tallonite permettono, inoltre, di ridurre l’infiammazione. 

Le tipologie di solette per tallonite

Come scegliere le solette per tallonite? Esistono diverse ortesi plantari, da utilizzare in caso di tallonite, fascite plantare oppure spina calcaneare. Le solette e i plantari riducono il carico sul tallone, alleviando il dolore e contribuendo a ridurre l’infiammazione. 

Le ortesi plantari, pur essendo un rimedio efficace, non possono eliminare la causa del problema e quindi vanno considerate solo come un rimedio sintomatico.

Per alleviare i dolori della tallonite, è possibile indossare:

  • plantari in silicone. Il plantare per tallonite in silicone permette di ammortizzare il carico sul tallone, riducendo le sollecitazioni e lo stress. Questo rimedio, molto semplice da utilizzare e conveniente nel prezzo, è indicato sia per prevenire il dolore che in fase acuta o durante il recupero della funzionalità;
  • plantari in gel. Anche il plantare in gel nasce con lo scopo di ammortizzare i colpi e lo stress avvertiti dal tallone. La sua composizione in gel lo rende perfettamente adattabile a qualsiasi tipo di calzatura. Queste solette possono essere proposte anche in forma di cuscinetto, leggere e versatili;
  • plantari ortopedici. Questo rimedio contribuisce al recupero della funzionalità del piede, supportandolo e correggendo la postura durante l’appoggio. Mentre la parte posteriore è più morbida ed elastica, realizzata per ammortizzare al meglio i colpi, la parte anteriore è più rigida poiché mantiene meglio la curvatura del piede.

Come curare la tallonite: la fisioterapia

Oltre a indossare specifiche solette per tallonite, in caso di dolore intenso è consigliabile svolgere un ciclo di sedute di fisioterapia. Grazie alla fisioterapia è possibile aiutare i tendini e la muscolatura a riprendere perfettamente tono, riattivando la circolazione mediante il processo di manipolazione. 

Abbinando il riposo alla fisioterapia, e utilizzando sempre il plantare per tallonite, è possibile risolvere definitivamente il problema ed eliminare del tutto il dolore al tallone. Si consiglia di chiedere informazioni al proprio medico per sapere come curare la tallonite in modo sicuro ed efficace.